<Leggi tutto l'articolo>

Siamo in Toscana, bellissima regione dell’Italia centrale, ricca di borghi e paesaggi pittoreschi. Una terra che attrae ogni anno milioni di turisti poiché mette d’accordo tutti, dagli amanti dell’arte a quelli del mare e del relax fino agli escursionisti e agli amanti della natura: oltre alle città d’arte, infatti, come non pensare alla costa dell’Argentario o ai percorsi sull’appennino Tosco Emiliano, che attraggono tantissimi appassionati escursionisti, come ad esempio la classica Via degli Dei.

La Toscana è anche famosa per la sua arte culinaria, con piatti e ricette uniche nel loro genere. Tra una bellezza paesaggistica e l’altra, vi sono realtà che continuano a preservare la tradizione culinaria toscana coltivando i prodotti locali. Una di queste è Terra Futura, una piccola cooperativa che opera in provincia di Grosseto, nei comuni di Castell’Azzara, Pitigliano e Sorano: i soci della cooperativa, infatti, coltivano principalmente prodotti autoctoni come legumi  e alcune varietà di grani antichi non adatti alle colture intensive e quindi poco diffusi.

Tra luoghi di impeccabile bellezza e prodotti eccellenti, abbiamo intervistato Angelo Nucci, presidente della cooperativa Terra Futura, che ci ha portato alla scoperta dei pregiati prodotti toscani, coltivati con passione e amore. Scoperta che condividiamo con tutti voi.

 

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.italianfoodexperience.it/storie/terra-futura/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here