<Leggi tutto l'articolo>

Scamorza in carrozza: ingredienti per 16 porzioni

pancarrè 16 fette
scamorza affumicata 8 fette (25 g l’una)
filetti di acciuga sott’olio 16
uova medie 4
farina 00 90 g
latte fresco intero 150 ml

Per friggere

olio di semi di arachide 600 g

Per il gazpacho al lime

pomodori ramati privi di semi 100 g
cipolle rosse 20 g
peperoni rossi 125 g
lime il succo di 1/2+la scorza di 1/2
basilico 4 foglie
cetrioli 70 g
olio extravergine di oliva 35 g
aceto di vino bianco 1 cucchiaio
sale q.b
peperoncino rosso piccante 1/2

Scamorza in carrozza: procedimento

Per il gazpacho al lime

Per prima cosa, inzia dal gazpacho al lime. Monda e taglia tutte le verdure (pomodori, cipolle, peperoni, cetrioli e peperoncino) a cubetti, mettile in un robot da cucina a lame grosse, aggiungi l’olio, l’aceto, la scorza, il basilico e il succo del lime; frulla il tutto per qualche minuto e aggiusta di sale a piacimento*. Trasferisci il gazpacho in una ciotola e mettilo da parte.

Per la scamorza in carrozza

In un recipiente a parte sbatti le uova, il latte, il sale e il pepe macinato al momento.

Prendi il pancarrè, elimina la parte esterna, quindi taglia la scamorza a fette dello spessore di 1/2 cm. Disponi su 6 fette di pane le fette di scamorza e l’acciuga, richiudi appoggiandoci sopra le restanti fette di pane e dividi diagonalmente la fetta con un coltello in modo da ottenere due triangolini. Poi passa i sandwich ottenuti nella farina. Mi raccomando, passa molto bene i lati dei sandwich in modo che la farina possa fare da collante.

Quando avrai terminato di infarinare tutti i sandwich, passali nel composto di uova e latte lasciandoli qualche secondo in modo da inzupparli per bene.

Cottura

Metti una padella sul fuoco e fai scaldare l’olio fino ad arrivare a 170°, poi immergi nell’olio un paio di pezzi di scamorza in carrozza alla volta e friggili circa 3-4 minuti, rigirandoli di tanto in tanto in modo da ottenere una cottura uniforme.

Ora hai tutto quello che ti serve: accompagna i triangolini di scamorza in carrozza con delle ciotoline di gazpacho in cui intingerle e buon appetito!

Scamorza in carrozza: note

* Se preferisci un gazpacho più rustico, ti consiglio di lasciare la buccia del pomodoro; in caso contrario, incidi a croce con un coltellino la parte inferiore del pomodoro e mettilo in acqua bollente per alcuni istanti: sarà di gran lunga più facile spellarlo!

Vuoi realizzare dei finger food? Dividi il pan carrè in 4 triangolini e il gioco è fatto!

Come fare un fritto pefetto? Ecco per te il mio tutorial dove potrai trovare tanti trucchi e consigli in merito!

Scamorza in carrozza con gazpacho: conservazione

Una volta pronta, ti consiglio di consumare al momento la scamorza in carrozza, in modo da preservare al meglio le caratteristiche del fritto. Puoi anche congelarla prima di friggerla, adagiandola su un vassoio o un piatto foderato con carta forno; congelala, poi trasferiscila in un sacchetto freezer per un mese. Quando dovrai friggerla immergila direttamente nell’olio caldo e per qualche minuto in più rispetto a quella fresca. Se ti dovesse avanzare, puoi conservare il tuo gazpacho al lime in frigorifero chiuso in un contenitore ermetico o coperto con la pellicola trasparente.

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.soniaperonaci.it/ricetta/antipasti/scamorza-in-carrozza-con-gazpacho-al-lime/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here