<Leggi tutto l'articolo>

Tre nuovi prodotti di combinazioni di Olio Extravergine di Oliva dell’annata 2020/2021

Blending e packaging innovativo: le nuove frontiere dell’olio a Palazzo Varignana.

L’arte olearia si sviluppa in modo ottimale anche nel blending, la combinazione di oli monocultivar, che consente di ottenere inediti equilibri palatali e inattese sfumature.  E così l’oleologo di casa Varignana ha creato tre nuovi Oli Extravergine, e una innovativa “Bag in Tube”, alternativa alle classiche bottiglie in vetro o lattine, con un packaging pratico ed elegante, nato per evitare l’ossidazione dell’olio.

Nata del 2015, l’azienda agricola di Palazzo di Varignana ha avviato un ambizioso progetto agronomico che l’ha portata ad avere oggi il più grande oliveto di tutta l’Emilia Romagna: oltre 150 ettari di poderi che circondano il resort come una corona.

Una filiera integrata a km zero che regala un Olio di altissima qualità, con una ricerca dell’eccellenza che inizia già dal momento della raccolta, che a Varignana avviene in leggero anticipo rispetto alla piena maturazione dell’oliva.

Una scelta questa che pur comportando una resa minore, consente di ottenere oli ricchi di polifenoli, antiossidanti naturali particolarmente intensi nel frutto acerbo.

Una vera e propria vocazione a ripristinare le antiche varietà di

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.storiedicibo.it/lolio-di-palazzo-di-varignana-dalla-storia-alla-bag-in-tube/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here