<Leggi tutto l'articolo>

Veraci, gustose, ma anche difficili da pulire: stiamo parlando delle vongole, regine della tavola estiva proposte in molte ricette diverse – con gli spaghetti, in una zuppa o sauté. Se da un lato questo frutto di mare non ha bisogno di molti altri ingredienti per esaltarne il sapore, dall’altro sappiamo che pulire le vongole può risultare spesso un lavoro lungo e macchinoso a causa dei residui di sabbia difficili da eliminare definitivamente.

Tra le diverse varietà in circolazione, le vongole veraci sono le più diffuse e apprezzati, soprattutto nella ricetta degli spaghetti con le vongole. Prima che vi mettiate ai fornelli, però, è importante capire come pulire le vongole: ecco alcuni consigli semplici ma efficaci per spurgare la sabbia e avere frutti di mare perfetti.

Come pulire le vongole

Alzi la mano chi non ha mai provato la fastidiosa sensazione di sabbia tra i denti lasciata dai frutti di mare: spiacevole, non trovate? Bene, sappiate che il primo passo fondamentale per pulire le vongole dalla sabbia è quello di farle spurgare

Una volta scartate le vongole rotte o aperte – che potrebbero avere un sapore cattivo – sbattete ogni singola vongola su un tagliere, in modo che i primi residui di sabbia fuoriescano; quindi

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.finedininglovers.it/blog/consigli-cucina/come-pulire-vongole/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here