<Leggi tutto l'articolo>

Una “vera” cena a quattro mani, in cui ciascuno dei due cuochi entra in piena empatia con l’altro per creare un menu originale, che non abbia precedenti e che non sia ripetibile, frutto di un reale momento di “infusione” reciproca. E’ arrivato alla sua terza tappa INfusion, il format creativo-culinario ideato dallo chef Lorenzo Cogo, che ha appena confermato – dopo 7 anni – la stella Michelin al suo El Coq di Vicenza.

L’ospite di questa terza cena è stato Mikael Svensson, chef svedese trapiantato in Norvegia, alfiere della cucina nordica con il suo ristorante Kontrast di Oslo.

Baccalà Morro, Jalapeno,mela e chips di porro – credit: Luca Zizioli

E, un motivo per festeggiare l’amicizia tra i due chef, è stato anche il lancio “pubblico” del documentario girato da WannabooA fish out of water“, che ha visto Cogo volare verso la Norvegia proprio da Svensson per scoprire i segreti della storia del baccalà. La presentazione, avvenuta in anteprima al Festiva del Cinema di Venezia, è stata accolta da lunghi applausi anche al Teatro di Vicenza, dove più di 900 persone tra amici, chef, istituzioni e stampa sono accorsi per ammirare l’inedito viaggio culturale e culinario dello chef Cogo.

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.finedininglovers.it/blog/food-drinks/infusion3/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here