<Leggi tutto l'articolo>

“Il piacere di trovare quello che non si stava cercando”. È questo il claim dell’edizione 2019 di Gusto Nudo, il festival dedicato ai vini naturali di Bologna, che quest’anno si svolge dal 2 al 5 maggio.

Il momento focale del festival è al DLF (Dopo Lavoro Ferroviario di via Sebastiano Serlio 2), dove dalle 15 alle 21.30 del sabato e dalle 11 alle 19.30 di domenica si svolge la Fiera dei Vignaioli Eretici. Un’occasione invero irripetibile per conoscere alcune delle più interessanti aziende vinicole artigianali del nostro Paese, che lavorano nel rispetto della terra e dei suoi frutti. Con un biglietto di ingresso da 20 euro potete degustare i vini, e conoscere i vignaioli, di decine di aziende, da Cascina Tavijn in Piemonte a Cantina del Malandrino in Sicilia, passando ovviamente per realtà emiliano-romagnole. Da provare, il lambrusco di Podere Cipolla e il sidro di Tre Rii. Sfiziosa anche la parte dei “mangiarini”, dove ad esempio trovate i salumi di Valli Unite, la pizza di Berberè, i panini di Forno Brisa e altri assaggi più “eretici”, come le lumache di Parizzi.

Foto: Carlotta Piccinini

Ma Gusto Nudo è molto di più di una buona bevuta (o due, o tre, o

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.finedininglovers.it/blog/agenda/gusto-nudo-2019/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here