<Leggi tutto l'articolo>

Personal chef, sommelier e giornalista: tre professioni che garantiscono di soddisfare i piaceri principali della vita fornendo cibo, vino, racconti e ricordi che fanno bene all’anima. L’ideatore di “Cucino di te” le propone in un’unica esperienza emozionale che parte da un’intervista e si conclude con un menù personalizzato.

Giorgio Giorgetti, ideatore di “Cucino di te”.

Viviamo nell’epoca del “prodotto o del servizio su misura”. Dall’automobile ai viaggi, dai servizi alla persona alle esperienze di intrattenimento, ogni azienda cerca di accontentare le esigenze del cliente per farlo sentire unico.

Anche la cucina non fa eccezione e, accanto alla ristorazione tradizionale o al servizio da asporto, negli ultimi anni si è affermata anche in Italia la figura del personal chef che cucina a domicilio, dopo aver concordato un menù e fatto la spesa.

In sintesi, il committente acquista una cena come quella di un ristorante ma decide di consumarla nell’intimità della propria abitazione, senza attese e con un servizio premuroso ed esclusivo. Il fenomeno ha raggiunto dimensioni consistenti al punto che è nata la Federazione Italiana Personal Professional Chef, organizzazione che forma e aggiorna gli operatori e ne promuove il lavoro occupandosi anche di predisporre incontri e iniziative

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.gazzettadelgusto.it/interviste/giorgio-giorgetti-da-giornalista-a-personal-chef-con-cucino-di-te/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here