<Leggi tutto l'articolo>

Dal 20 al 22 febbraio torna il Festival del Giornalismo Alimentare, alla sua quinta edizione.

Al centro dell’edizione 2020 iniziative antispreco e il primo report sull’impatto del cibo sui media.

Nella giornata nazionale contro lo spreco di cibo il Festival del Giornalismo Alimentare, in programma a Torino dal 20 al 22 febbraio, lancia una proposta per ridurre i rifiuti alimentari: su Change.Org – la più grande piattaforma per il cambiamento sociale, con più di 9 milioni di utenti in Italia e oltre 250 nel mondo – si può firmare una petizione per rendere obbligatorio l’uso della “Food Bag”, la scatola che ogni ristoratore dovrebbe consegnare ai clienti
per portare a casa il cibo pagato e non consumato.

In Italia lo spreco di alimenti vale ogni anno dai 300 ai 400 euro per famiglia: per questo motivo fra gli obiettivi principali del Festival 2020 c’è l’intento di contribuire a comunicare questo grande tema.

A ogni partecipante, infatti, verrà consegnata una speciale “Food Bag” firmata Festival realizzata dal progetto reBOX in collaborazione con Edenred, da assemblare in pochi passaggi con il decalogo per la giusta conservazione del cibo avanzato.

Questa quinta edizione si presenta anche con un’altra importante novità: la diffusione

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.storiedicibo.it/festival-del-giornalismo-alimentare-a-torino-bag-antispreco/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here