<Leggi tutto l'articolo>

In Sardegna il cognome Pala è sinonimo di vino. La giovane Elisabetta Pala, che nell’azienda di famiglia ha imparato tutto, ha voluto percorrere una strada alternativa ma non distante: quella di creare una propria etichetta, che rappresentasse al 100% la sua idea di vino. 

Nel piccolo comune poco distante da Cagliari qualcuno ha immaginato una lite famigliare, mentre Elisabetta, sempre più contenta della propria scelta, ha ricevuto tutto l’appoggio dalla famiglia, papà Mario, che ogni giorno la affianca e la consiglia, in primis. 

Nel 2011 è nata così Mora&Memo. Ecco di cosa si tratta e come racconta, tramite Cannonau, Vermentino e non solo, la visione di Elisabetta Pala.

La sua famiglia rappresenta una delle maggiori realtà vinicole della Sardegna. Quando ha iniziato ad appassionarsi anche lei al mondo del vino?
Da piccola, mi è stata trasmessa da nonno Salvatore e poi da papà Mario. Entrambi mi hanno da subito coinvolta nei lavori in vigna. Per me è stato qualcosa di naturale.

E quindi come mai non entrare nella cantina Pala ma far nascere la sua Mora&Memo?
Negli anni trascorsi nella cantina di famiglia ho maturato l’idea di realizzare un vino che mi somigliasse, che potesse raccontare la mia idea di Sardegna. Mora&Memo nasce

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.finedininglovers.it/blog/interviste/elisabetta-pala-intervista/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here