<Leggi tutto l'articolo>

È il re della tradizione natalizia meneghina, immancabile sulle tavole imbandite a festa di un Natale ancor più atteso e sentito in questo tempo di privazioni. Sua Maestà il panettone, rigorosamente artigianale, ça va sans dire, è uno spaccato del Belpaese, che oggi viene preparato non solo da lievitisti milanesi, ma anche sublimato dalla creatività di rinomati artisti pasticceri di tutta Italia. È lui il protagonista assoluto di Artisti del Panettone, in programma sabato 12 e domenica 13 dicembre, nelle storiche sale di Palazzo Bovara in corso Venezia a Milano, tra masterclass e incontri con grandi maestri dell’arte dolciaria e rinomati chef, in diretta streaming. Il tutto coinvolgendo anche i telespettatori di Sky Uno in quattro puntate realizzate ad hoc.

Giunto alla terza edizione, l’evento rientra negli appuntamenti dell’iniziativa promossa da Confcommercio Milano “Happy Natale Happy Panettone” e diventa digitale, nel rispetto delle normative di sicurezza anti Covid. Gran finale domenica mattina, con la premiazione del Miglior Panettone d’Italia. Capitano della formazione 2020 in gara è Sal De Riso, vincitore della scorsa edizione, che ha portato nel capoluogo lombardo i profumi della sua Costiera Amalfitana e ha conquistato la giuria con il suo panettone tradizionale milanese arricchito da uvetta, cedro e arancia candita (da acquistare anche nel suo corner in galleria Vittorio Emanuele, al Bar Motta ne Il Mercato del Duomo, ndr).

A scendere in campo e sfidarsi sul tema del "Panettone classico milanese basso senza glassa", una squadra di fuoriclasse composta da Luigi Biasetto, dell’omonima pasticceria di Padova, già campione del mondo ai Mondiali di pasticceria nel 1996; Vincenzo Santoro, patron della storica Pasticceria Martesana di Milano; Andrea Tortora, titolare del brand AT Pâtissier; Vincenzo Tiri, di Tiri 1957, storica insegna in quel di Acerenza (Potenza), un’intera carriera dedicata ai lievitati. Direttamente da Avellino, arriva Carmen Vecchione, della pasticceria Dolciarte, mentre da Salerno, i fratelli Giuseppe e Prisco Pepe sono oggi eredi del sapere artigiano del compianto Alfonso Pepe, scomparso in febbraio, della pasticceria Pepe Mastro Dolciere a Sant’Egidio del Monte Albino. In gara anche Paolo Sacchetti, Maurizio Bonanomi, Stefano Laghi, Andrea BesuschioFrancesco Borioli e quelli di Infermentum nel Veronese.

Non mancheranno, al fianco degli artisti pasticceri, rinomati chef come Claudio Sadler, Andrea Provenzani, Tommaso Arrigoni, Vincenzo Butticé, Massimo Moroni e Fabio Zanetello, che daranno una personale interpretazione, in versione salata, del celebre dolce natalizio. Tra le altre, in calendario anche le masterclass di Stefano Laghi e Carmen Vecchione sul lievito madre a casa e quella di Luigi Biasetto e Andrea Tortora sul panettone perfetto.

La kermesse, si diceva, torna anche in tv con quattro puntate dedicate al mondo della pasticceria artigianale con un focus sui lievitati, in onda in due speciali natalizi il 12 e il 19 dicembre alle 18.00 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e pc, anche in viaggio (si potesse…) nei Paesi dell’Unione Europea, e in streaming su Now Tv. Sarà sempre Sal De Riso a fare gli onori di casa, accompagnando gli spettatori alla scoperta di dolci lievitati inediti creati dai 12 maestri lievitisti, suddivisi in coppie.

In programma infine anche il concorso in partnership con La Gazzetta dello Sport: il numero uno della classifica di Gazzetta entrerà nella competizione finale, la cui premiazione, presentata da Alessandro Borghese e Max Giusti, si svolgerà in streaming domenica 13 dicembre alle 12.

È una novità 2020, infine, la possibilità di acquistare e regalare i panettoni degli artisti attraverso il sito cosaporto.it.

👉 Leggi l'articolo completo su: http://www.identitagolose.it/sito/it/97/97/27288/dolcezze/artisti-del-panettone-sfida-tra-maestri-la-3-edizione-e-digital-e-su-sky-uno.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here