<Leggi tutto l'articolo>

La vita è un percorso alla scoperta della propria unicità. Lo sa bene Antonia Klugmann, chef stellata titolare del ristorante L’Argine a Vencò, che ha aperto nel 2014 in provincia di Gorizia.

Zona trasfontaliera tra Italia e Slovenia, questo luogo non è stato scelto a caso, ma rappresenta al meglio la bellezza della natura, l’importanza della sostenibilità e la ricchezza che nasce dalla contaminazione.

L’Argine a Vencò – credit: Francesco Orini Photographer

Chef di particolare bravura e sensibilità, Antonia Klugmann parte dall’ingrediente per parlare di territorio, ecologia, società e politica.

La chef triestina sarà impegnata come giudice della quarta edizione di S.Pellegrino Young Chef 2020, in programma a Milano il prossimo 21 Ottobre 2019. Con lei, pronti a giudicare i dieci finalisti regionali, anche Pino Cuttaia, Matias Perdomo, Marianna Vitale, Janez Bratovž, Ana Grgić e Oana Coantă. Il vincitore della finale regionale accederà, poi, alla finale internazionale del 2020, dove dovrà confrontarsi con i finalisti delle altre 11 regioni in gara.

Antonia Klugmann al lavoro – Argine Francesco Orini Photographer

È contenta di essere tra i giudici della S. Pellegrino Young Chef?

Moltissimo, anche perché in giuria sono presenti colleghi che sono anche cari amici. Il nostro lavoro ci

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.finedininglovers.it/blog/interviste/antonia-klugmann-giudice-spyc/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here