<Leggi tutto l'articolo>

Il giovane e intraprendente Andrea Godi ha iniziato ad occuparsi di pizza da piccolo, affiancando il padre nella sua attività. Negli anni ha lavorato in diverse pizzerie e frequentato l’istituto alberghiero. Tutto cambiamo quando incontra quello che diventa il suo mentore: Francesco Cassiano. Dopo un po’ di tempo i due decidono di unire le forze e aprono 400 Gradi, che diventa un punto di riferimento a Lecce per gli amanti della pizza di qualità. 

Noi abbiamo incontrato Andrea per farci raccontare la sua visione della pizza. Ecco cos’ha detto a Fine Dining Lovers.

Quando è iniziato il suo percorso nel magico mondo dell’arte bianca?
Circa quindici anni fa. Mio padre ha avuto una pizzeria per circa diciotto anni e mi incuriosiva guardarlo all’opera, osservare la sua manualità. Con la scuola alberghiera iniziai la mia formazione professionale. Mentre studiavo mio padre dovette vendere la sua pizzeria per motivi di salute. Ho deciso allora di lavorare in un’altra pizzeria del mio paese…

Ha lavorato con diversi esperti durante il suo percorso formativo. Chi potrebbe definire come suo maestro?
Sono state diverse persone ad affiancarmi e insegnarmi ciò che so sulla pizza. Le ringrazio tutte, senza dubbio le più influenti sono state Attilio Bachetti, Giuseppe

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.finedininglovers.it/blog/interviste/andrea-godi-intervista/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here