<Leggi tutto l'articolo>

Orgogliosamente toscana e storicamente dolce. La città di Prato, per gli amanti della pasticceria, è una destinazione che vale il viaggio. Se siete appassionati di dessert e state cercando una meta per un weekend gourmand, siete nel posto giusto: Prato è uno scrigno goloso, dove potete scegliere tra tante specialità, dalle famose pesche ai fragranti biscotti.  

Elegante e vivace, la città toscana è una mecca per gli appassionati dell’arte pasticcera. Qui, dove l’unico castello voluto da Federico II nel centro Italia cede il testimone a edifici contemporanei come l’avveniristico Museo Pecci, passato e presente si intrecciano in sapori zuccherini, rassicuranti e versatili.

Nella sola Prato, si contano più di sessanta maestri del dolce, tra artigiani, pasticceri e cioccolatieri. Passeggiando per le vie del suo centro storico, ci si imbatte in indirizzi che rappresentano delle vere e proprie istituzioni della pasticceria.

Ma a cosa è dovuta questa stotica concentrazione di eccellenze dell’arte dolce? “In tutta la regione, Prato da sempre è conosciuta per il suo pane tradizionale, la bozza pratese, quella usata per la panzanella, rigorosamente senza sale, diversa dagli altri pani toscani. Già in passato, dunque, esistevano molti forni che preparavano il pane. Nel tempo, hanno iniziato a variegare l’offerta e a proporre anche i

👉 Leggi l'articolo completo su: https://www.finedininglovers.it/blog/news-tendenze/prato-pasticcerie/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here